Domande Frequenti

Utilizzo seggiolini bici

La EN014344 è la normativa europera di riferimento per i seggiolini bici per bambini

Per essere omologato secondo la EN14344, un seggiolino deve passare severi test di resistenza ed affidabilità. Anche i markings, le istruzioni ed il packaging vengono scrutinati con severità. Un seggiolino omologato EN14344 è quindi senza dubbio più sicuro e performante di quelli non omolagati. I seggiolini non omologati non possono essere immessi sul mercato in molti paesi dell’Unione Europea

No. Il seggiolino con il supporto in ferro deve essere agganciato esclusivamente all’apposito blocchetto di montaggio. Se il portapacchi interferisce con il montaggio, si consiglia di smontarlo

La EN14344 è stata scritta con l’intento di massimizzare la sicurezza dei seggiolini. Nel caso della seduta, la sua larghezza è studiata per evitare spostamenti laterali eccessivi che potrebbero compromettere la stabilità della bicicletta

No. Il seggiolino con il supporto in ferro deve essere agganciato esclusivamente all’apposito blocchetto di montaggio. Se il portapacchi interferisce con il montaggio, si consiglia di smontarlo

No. I seggiolini dotati di aggancio standard non possono essere convertiti in clamp

I seggiolini possono essere usati per bambini che siano in grado di rimanere seduti da soli senza bisogno di aiuto per il tempo del viaggio. Per il seggiolino posteriore, si raccomanda di valutare l’autonomia del bambino, che sarà fuori dal continuo controllo visivo del genitore

L’aggancio più sicuro è quello al telaio. Sebbene non proibito espressamente dalla normativa vigente, è tuttavia sconsigliabile agganciare seggiolini al manubrio. Questo potrebbe non essere dimensionato per resistere al peso del seggiolino con il bambino seduto sopra

Le biciclette a pedalata assistita sono considerate pari alle biciclette tradizionali, secondo quanto stabilito dalla normativa europea 2002/24/CE. Il montaggio di un seggiolino bici su un simile mezzo non presenta problemi a priori, ma va valutato con cautela. I seggiolini bici sono pensati per un uso urbano, turistico e trekking moderato; non sono progettati per essere usati su mezzi che si muovono ad alta velocità o sono dedicati ad usi estremi (mountain bike professionali, bici da corsa). Sono assolutamente vietati i montaggi su motorini, scooter e simili. Pertanto, un seggiolino bici può essere installato sulle biciclette a pedalata assistita, equiparabili quindi alle bici tradizionali, a patto che si moderi la velocità e si usi la prudenza necessaria quando si tratta di trasportare un bambino per strada. Diverso discorso per le biciclette elettriche dotate di un motore autonomo che può entrare in funzione e rimanere acceso anche se il ciclista non sta pedalando. Secondo le norme vigenti, questi mezzi sono equiparabili in tutto e per tutto ad un ciclomotore, pertanto su questo tipo di bici non si può assolutamente montare un seggiolino per bambini. La stessa identica cosa si può dire per le biciclette che sono equipaggiate con un motore in grado di funzionare sia a pedalata assistita che come motore autonomo

Non ci sono problema a priori, ma va valutato con un minimo di cautela. I seggiolini bici sono pensati per un uso urbano, turistico e trekking moderato. Non sono adatti al fissaggio a bici estreme (mountain bike professionali, bici da corsa) né ad usi particolarmente impegnativi. Non si deve utilizzare il seggiolino su biciclette mountain bike con sospensioni molto performanti (bici full sospended). La presenza del seggiolino modifica del tutto il comportamento della bicicletta, in particolare per quel che riguarda frenata, manovrabilità in curva ed equilibrio. Per questo, l’uso del seggiolino su una bici con sospensioni potrebbe risultare pericoloso. Quindi, se la bicicletta ha una sospensione “tranquilla” per uso turistico, come hanno molte bici, allora va bene, altrimenti sconsigliamo il montaggio di qualsiasi seggiolino

Il montaggio del blocchetto non deve essere pregiudicato dalla presenza dei freni. Per questo si deve scegliere il modello di supporto (multifix, handlefix o sportfix) che meglio si adatta alla propria bicicletta

No. Il seggiolino va agganciato al telaio della bici. Agganciare il seggiolino al tubo della sella è molto pericoloso: il tubo non reggerebbe il peso e potrebbe rompersi, con danni sia al bambino che all’adulto

Sebbene non prescritto espressamente dalla normativa vigente, è tuttavia consigliabile l’uso di un caschetto omologato

Il blocchetto è definito commercialmente "universale" perché è adatto all'impiego generale sulle biciclette da città/turismo/trekking moderato, ed è compatibile con la maggior parte, ma non tutti, i telai di queste. Suggeriamo di verificare la montabilità del seggiolino prima dell'acquisto

Se il contatto del seggiolino con il portapacchi causa fastidio, consigliamo di smontare il portapacchi e privilegiare la sicurezza del bambino

Utilizzo seggiolini auto

Il seggiolino non dispone di alcuna certificazione aeronautica. Il suo uso a bordo va concordato con la linea aerea

Per universali si intendono quei seggiolini fissati per mezzo delle normali cinture dell’auto o, nel caso dei seggiolini ISOFIX, quelli che usano un TOP Tether (gancio supplementare) oltre ai punti di aggancio isofix

I seggiolini possono essere usati per bambini che siano in grado di rimanere seduti da soli senza bisogno di aiuto per il tempo del viaggio. Per il seggiolino posteriore, si raccomanda di valutare l’autonomia del bambino, che sarà fuori dal continuo controllo visivo del genitore. Esistono in commercio seggiolini adatti ad esigenze specifiche e disabilità gravi

Sì. I seggiolini possono essere installati con il sistema isofix o con una cintura a tre punti con arrotolatore

È vietato ed è molto pericoloso posizionare dei seggiolini Gruppo 0 e 0+ su sedili anteriori dotati di airbag attivo. In caso di incidente, l’airbag potrebbe schiacciare il seggiolino. Anche se non è così pericoloso installare seggiolini degli altri gruppi su sedili anteriori dotati di airbag, è opportuno prendere delle precauzioni, la più semplice delle quali è allontanare il sedile il più possibile dal cruscotto. Gli airbag sono dimensionati per proteggere un adulto, e potrebbero essere pericolosi per un bambino, che ha una struttura molto più fragile: per questo, il codice della strada di alcuni Paesi vieta esplicitamente di installare seggiolini sui sedili anteriori: consultate il codice della strada del Paese dove vi trovate. In ogni caso, se installate un seggiolino sul sedile anteriore, allontanatelo il più possibile dal cruscotto

Le istruzioni di lavaggio sono riportate sull’etichetta di ogni tessuto. Si raccomanda di lavare le parti in plastica con acqua tiepida e sapone e non usare sostanze aggressive

No: i seggiolini vanno sostituiti dopo un incidente, anche se non ci sono segni apparenti di danni. Un seggiolino potrebbe infatti non avere segni esteriori di rottura, ma potrebbe essere rimasto lo stesso danneggiato nell’urto in modo tale da comprometterne l’affidabilità e la resa in caso di una frenata brusca o peggio di un altro incidente. In caso di incidente, controllate bene anche le cinture dell’auto e la loro fibbia

Rivolgetevi al rivenditore per qualsiasi problema. Le clausole di garanzia sono reperibili sul sito www.bellelli.com

L’uso del seggiolino è obbligatorio per legge. Inoltre, è l’unico modo per trasportare il proprio bambino in modo sicuro Usate il seggiolino SEMPRE, anche per spostamenti molto brevi. Lo dice la legge, e lo impone il buon senso. E date il buon esempio: allacciate SEMPRE le cinture di sicurezza

Per tessuto organico o ecologico, si intende quello che impiega una fibra naturale coltivata senza pesticidi.

La normativa europea divide in gruppi di massa i bambini che utilizzano i sistemi di ritenuta per auto, un seggiolino per auto può coprire un solo gruppo, si dice in tal caso monogruppo, oppure seguire il percorso di crescita del bambino con il vantaggio di di un minore impegno economico. I seggiolini monogruppo, in quanto specifici, sono più adatti per un uso assiduo e per lunghi viaggi, quelli multi gruppo, pur progettati per la massima sicurezza, sono più adatti per un uso saltuario

L’ausilio del cinghiolo aggiuntivo permette di posizionare con maggior efficacia la cintura dell’auto nella giusta posizione sulla spalla del bambino, massimizzando la performance del seggiolino.

Il bambino in tenera età ha il collo e la schiena particolarmente delicati: posizionare il seggiolino contrariamente al senso di marcia permette di evitare traumi importanti a queste parti del corpo

I contrassegni rossi indicano i punti di passaggio della cintura di sicurezza dell’auto quando il seggiolino è installato nel senso di marcia.

E’ molto importante che le cinture che trattengono il bambino al seggiolino siano quanto più strette possibile, ovviamente evitando di stringerle fino ad infastidire il piccolo passeggero, particolarmente nella stagione invernale è importante ricordare che abiti particolarmente imbottiti possono peggiorare le prestazioni del seggiolino. Le cinture integrali devono avvolgere perfettamente il corpo del bambino. Se fossero troppo larghe, il bambino potrebbe essere scagliato via dal seggiolino durante un impatto, o potrebbe riuscire a divincolarsi mentre guidate. Per questo, regolate bene l’altezza delle cinture prima di installare il seggiolino in auto, e variatela mano a mano che il vostro bambino cresce. Prima di ogni viaggio, prendetevi il tempo che vi serve per assicuravi che il bambino sia allacciato in modo sicuro e confortevole. La cintura deve essere ben tesa, cosicché solo uno o due dita possano passare fra il petto del bimbo e la cintura. Regolate la tensione della cintura ogni volta che usate il seggiolino: a seconda dei vestiti che il bambino indossa, la cintura può risultare più tesa o meno tesa. La fibbia non deve andare sulla pancia del bambino: controllatene la posizione, e regolatela di conseguenza. Molti seggiolini hanno la possibilità di regolare la posizione e l’altezza della fibbia: consultate il manuale di istruzioni per scoprire come. Se state usando un seggiolino che non ha le cinture integrali, è indispensabile che posizionate correttamente la cintura dell’auto sul bambino. La cintura deve passare sulle sue spalle e sul suo torace, non sul collo. La porzione addominale deve giacere sulle pelvi, e non sulla pancia.

I contrassegni rossi indicano i punti di passaggio della cintura di sicurezza dell’auto quando il seggiolino è installato nel senso di marcia. I contrassegni azzurri indicano i punti di passaggio della cintura quando il seggiolino è montato in senso contrario alla marcia del veicolo

No: anche se il seggiolino può apparire integro ad un esame esterno, potrebbe celare danni ai meccanismi interni, cedimenti a volte previsti in fase di progettazione per assorbire energia che altrimenti si riverserebbe sul bambino

Il dispositivo di tensionamento presente sul seggiolino Leonardo permette di ottenere una maggiore tensione della cintura che assicura il seggiolino al sedile dell’auto, questo garantisce maggiori prestazioni e grande stabilità del seggiolino anche quando il bambino non lo occupa

E’ possibile sganciare lo schienale del Maximo ed usare la sola seduta come alzabimbo appartenente al gruppo 3. Michelangelo e Maximo vanno sempre usati con lo schienale, anche per i bambini più grandi. Le istruzioni riportano sempre chiaramente se è possibile utilizzare la sola seduta come rialzo per i bambini più grandi

Tutti i bambini al di sotto di 1.5 m di altezza devono utilizzare un seggiolino auto

Nel giotto PLUS il poggiatesta offre maggior protezione in caso di urti laterali ed è più facilmente regolabile in altezza grazie al comodo pulsante di azionamento

I seggiolini MammaCangura che si agganciano con le cinture di sicurezza sono classificati universali, e sono adatti all’impiego generale nei veicoli e compatibile con la maggior parte, ma non tutti, i sedili di questi. La perfetta compatibilità è più facilmente ottenibile nei casi in cui il costruttore del veicolo dichiara nel manuale che questo prevede l’istallazione di dispositivi di ritenuta bambini “Universale” per la fascia di età in questione. I seggiolini Isofix sono classificati SemiUniversali, e può essere usato solo negli autoveicoli specificati nel paragrafo “elenco degli autoveicoli compatibili” allegato al seggiolino. Alcuni sedili di autovetture non comprese nell’elenco possono essere idonei al montaggio del dispositivo di ritenuta

Una volta deciso se privilegiare la specificità di un seggiolino dedicato ad un solo gruppo di peso o la versatilità di un multi gruppo, consigliamo di provare, se possibile, il seggiolino nella propria auto per accertarsi della piena compatibilità fra il sedile dell’auto e il seggiolino per il bimbo

È vietato ed è molto pericoloso posizionare dei seggiolini Gruppo 0 e 0+ su sedili anteriori dotati di airbag. In caso di incidente, l’airbag potrebbe schiacciare il seggiolino

Le cinture del seggiolino sono dimensionate per offrire un sicuro contenimento sia al più piccolo che al più grande bambino previsto come utilizzatore. Giubbotti particolarmente imbottiti compromettono la prestazione della cintura che sembrerà tesa a dovere ma durante l’impatto non tratterrà perfettamente il bambino.

Sconsigliamo il trasporto di bimbi prematuri sul seggiolino NannaGuri. Consultatevi con il vostro pediatra prima di usare il seggiolino

La lunghezza della seduta è tale da garantire adeguato comfort e sicurezza ad ogni bambino all’interno del gruppo di massa previsto

No. I seggiolini possono essere installati con il sistema isofix o con una cintura a tre punti con arrotolatore

Rivolgetevi al rivenditore per qualsiasi problema. Le clausole di garanzia sono reperibili sul sito

Il seggiolino Tiziano Isofix è classificato SemiUniversali, e può essere usato solo negli autoveicoli specificati nel paragrafo “elenco degli autoveicoli compatibili” allegato al seggiolino. Alcuni sedili di autovetture non comprese nell’elenco possono essere idonei al montaggio del dispositivo di ritenuta.

E’ sempre rischioso utilizzare un seggiolino usato perché potrebbe aver avuto un incidente pur non presentando danni evidenti, nel caso si sia certi che il seggiolino non abbia subito incidenti è bene ricordare che è consigliabile non utilizzare seggiolini troppo vecchi, negli anni le plastiche perdono parte della resistenza.

Sicurezza dei seggiolini auto

La normativa attuale ECE R44.04 è scritta dall’UNECE (United Nations Economic Commission for Europe)

I test devono essere condotti da enti terzi che valutino in modo imparziale le prestazioni del seggiolino rispetto a quanto previsto dalle normative vigenti

In entrambi i casi ci si avvale degli agganci ISOFIX presenti sull’auto ma con una fondamentale differenza: in un seggiolino ISOFIX, gruppi da 0 a 1, gli attacchi sono solidali ad una struttura rigida e NON si utilizzano le cinture dell’auto, si garantisce la massima prestazione e stabilità; un sistema FIX prevede invece attacchi aggiuntivi che contribuiscono a migliorare la prestazione del seggiolino ma unitamente alle cinture di sicurezza dell’auto

SideImpatcProtection: indica che un seggiolino è stato progettato con particolare attenzione anche alle prestazioni di sicurezza in caso di urti laterali, un tipo di incidente molto pericoloso

Un crash test è una simulazione standardizzata di un incidente automobilistico, la normativa vigente prevede test frontali, test con il seggiolino girato in senso contrario al senso di marcia e test di tamponamento

La normativa R44 è la legge europea di riferimento per i seggiolini auto. La versione 04 è la revisione più recente di questa norma

NO: se il seggiolino è omologato come ISOFIX, controllare sulla etichetta di omologazione, NON si devono utilizzare le cinture dell’auto.

Non tutti. La normativa attuale non prevede test laterali, è dunque saggio affidarsi a seggiolini che integrino anche la protezione per questo tipo di incidente

ISOFIX è il sistema più sicuro e pratico per fissare un seggiolino all’automobile: sfruttando punti di aggancio previsti su tutte le auto di recente omologazione si ottiene un aggancio sicuro e soprattutto esente da possibilità di errore

Ogni seggiolino deve avere l’etichetta visibile nel punto vendita senza dover togliere il seggiolino dall’imballo. Molto spesso, l’etichetta è di forma rettangolare e di color arancione.

Evitate di acquistare seggiolini di seconda mano. Se è stato coinvolto in un incidente, potrebbe avere danni non visibili ad occhio nudo, ma che potrebbero comprometterne l’efficacia durante un urto o una frenata violenta. Inoltre, i seggiolini troppo vecchi potrebbero essere malamente usurati e disegnati con criteri superati che li rendono non sicuri e non in linea con le norme attuali. Accettate eventualmente solo da parenti ed amici seggiolini di cui conoscete la storia, che abbiano le loro istruzioni e che non siano troppo vecchi e malandati

Ogni seggiolino deve avere l’etichetta visibile nel punto vendita senza dover togliere il seggiolino dall’imballo. Molto spesso, l’etichetta è di forma rettangolare e di color arancione

Azienda

Sì! Bellelli è fra le poche aziende di seggiolini in Italia che progettano e realizzano i prodotti che vendono. Scopri la filiera produttiva alla pagina Laboratorio.

Bellelli è l’unica azienda Italiana del settore ad avere i sistemi di Crash Test interni. Questo è sinonimo di affidabilità e controllo al 100% su tutti i prodotti.

Utilizzo del sito

Entra nella sezione RIVENDITORI ed esplora la mappa interattiva oppure clicca su "Visualizza anagrafica venditori" scegli la tua regione e il gioco è fatto. Troverai la lista di tutti i punti vendita nella tua regione. Non ti resta che trovare quello più vicino a te.

Certo! Nella sezione VIDEO presente nella prima pagina del sito troverai una serie di video che ti illustrano passo dopo passo come installare ed utilizzare i seggiolini auto o bici o come assemblare facilmente quei prodotti che vanno montati.

Siamo presenti sui principali social network come Facebook, Twitter, YouTube, Linkedin e Instagram. Trovi i collegamenti alle nostre pagine social in fondo a ogni pagina del nostro sito. Potrai essere aggiornata in tempo reale su tutte le novità e molto altro.

Domande e risposte su B-Travel

La sommità del capo del bambino, una volta seduto nell’abitacolo, non deve superare il limite massimo indicato sullo schienale della seduta. In generale, un bambino di circa 1.20 m di altezza sfiora questo limite

I rimorchi per bimbi possono essere usati per bambini che siano in grado di rimanere seduti da soli senza bisogno di aiuto per il tempo del viaggio. Si raccomanda di valutare l’autonomia del bambino, che sarà fuori dal continuo controllo visivo del genitori

Si: la proceduta di montaggio è descritta nel libretto delle istruzioni che accompagna ogni carrellino

Sebbene non prescritto espressamente dalla normativa vigente, è tuttavia consigliabile l’uso di un caschetto omologato

Si. Si consiglia di usare il posto centrale

I rimorchi per bimbi possono essere usati per bambini che siano in grado di rimanere seduti da soli senza bisogno di aiuto per il tempo del viaggio. Si raccomanda di valutare l’autonomia del bambino, che sarà fuori dal continuo controllo visivo del genitore

No, questa opzione non è disponibile

No: il B-Travel è pensato solo per essere usato per il trasporto di bambini.

I rimorchi per bimbi possono essere usati per bambini che siano in grado di rimanere seduti da soli senza bisogno di aiuto per il tempo del viaggio. Si raccomanda di valutare l’autonomia del bambino, che sarà fuori dal continuo controllo visivo del genitore.

Bellelli s.r.l.

P.Iva 01025980291
C.F. 0228140360

Contatti

Bellelli s.r.l.
via Meucci 232
45021
Badia Polesine
Rovigo

+39 0425 594953

bellelli@bellelli.com

Seguici sui Social